Un tempo per essere guariti

Lo Spirito del Signore disse, “Oggi Hugo sarà guarito”.

Spesso nelle nostre preghiere non consideriamo il potere onnipotente di Dio, che riempie ogni fase della nostra vita. Il nostro saggio Dio è Onnipotente. Il mondo viene governato dalle sue previsioni e da certi eventi che sono predestinati secondo la tabella di marcia di Dio.. (DAN 4:35).

Voglio condividere con voi la guarigione della schiena di mio marito. Ciò descrive molto bene quello che si legge in ECCL 3:1,3: "Per tutte le cose c'è un tempo fissato da Dio; un tempo per uccidere e un tempo per guarire; un tempo per demolire e un tempo per costruire."

Mio marito soffriva di mal di schiena da quando aveva avuto un incidente nel 1947. Dopo numerosi raggi x e visite, finalmente si comprese che lui aveva una vertebra rotta. Gli fu proposta un’operazione, ma senza garanzia di successo. Quindi rifiutò.

Egli soffrì per molti anni. Qualche volta i dottori venivano a casa per fargli un’iniezione di morfina, tanto era forte il dolore. In certi momenti si sentiva meglio, ma poi un movimento sbagliato gli causava nuovamente dolore.

A quel tempo lui era pastore. Ogni evangelista che veniva a farci visita, pregava per lui. Loro lo esortavano ad avere fede; lo facevano alzare un po’ dal letto e lo facevano stare un po’ piegato in avanti. Ma quando poi andavano via, il dolore causato dall’affaticamento era peggiore di quanto non lo fosse prima.

Spesso molti cristiani volenterosi gli facevano molte domande sulla sua devozione e fede. Se fosse tutto ok tra lui e Dio? Noi siamo propensi a chiedere troppo velocemente che la malattia è il risultato del peccato. Il nostro falso giudizio può però causare ingiustizia e dolore.

I discepoli fecero anche lo stesso errore, quando fecero domande sul cieco: "Maestro, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?” Gesù rispose: “né lui ha peccato, né i suoi genitori; ma è così, affinché le opere di Dio siano manifestate in lui” (GIOV 9:2-3).

Dopo ogni visita di questi cristiani che avevano sicuramente buone intenzioni, ma sbagliavano, io dovevo combattere con il dolore spirituale e con l’auto condannazione di mio marito. Sapevo che non c’era nessun peccato nella sua vita, nemmeno peccati minimi di cui lui non fosse a conoscenza   perchè lui era un uomo umile con una maturità spirituale e un carattere cristiano. Una mattina molto presto lo Spirito del Signore mi svegliò e mi disse le seguenti parole nel profondo del mio cuore “Oggi Hugo sarà guarito. Ungilo con olio e leggi GIAC 5:14-15. La preghiera di fede lo libererà dalla sua malattia ed il Signore lo ristorerà”

Agitatamente, io ripetei il messaggio di guarigione ad Hugo dicendo: “Il Signore mi ha detto che oggi sarai guarito”. Egli mi aveva sentito dire quelle stesse parole già altre volte in precedenza. Io dissi “ti porto la colazione, e poi pregheremo insieme per te”. Andai di sotto e preparai la colazione. Prima di portarla di sopra andai ad aprire la cassetta della posta. Volevo leggere la posta mentre lui faceva colazione. C’era un telegramma della sorella Straisinger, dalla California; lei era un’amica molto preziosa che aveva letto un articolo che avevo scritto addietro per il “Vangelo della Pentecoste” e che si era messa in contatto con me da allora. Non ci siamo mai conosciute di persona, ma le avevo parlato molto della malattia di mio marito.

Questo era il contenuto della lettera:

"Domenica sera ero estremamente preoccupata per tuo marito ed ho sentito il bisogno di chiedere al mio pastore di consacrare un fazzoletto e di pregare su di esso, e lui lo fece. Te lo spedisco. Quando lo riceverai, mettilo sul corpo di tuo marito, prega e leggi  GIOV 5:14-15 e lui sarà guarito.”

Il mio cuore sussultò di gioia. Che conferma meravigliosa di quello che Dio mi aveva detto prima, e che tempismo.

Noi pregammo e posammo il fazzoletto sul corpo di mio marito, e sebbene non c’era prova visibile della sua guarigione, egli cominciò a riprendersi da quel momento in poi. Non ebbe più alcun problema con la sua schiena.

Se hai bisogno di essere guarito, abbi coraggio. Rimandare non significa negare. Dio è il Signore e Lui ha Suo tempo per guarire.

Dall‘ evangelista Daena Carguel

Tradotto dal tedesco: "Eine Zeit, um geheilt zu werden"
Fonte: 'Pentecostal Evangel'