Non lasciare mai che ci sia uno squarcio nella

 “Sopra tutto, prendendo lo scudo della fede, col quale possiate spengnere tutti i dardi infocThe Whole Armour of Godati del maligno." (Efesi 6:16)

Quando siamo fondati sulla positiva Parola di Dio non lasciamo affatto alcuna opportunità al dubbio di penetrare nei nostri pensieri per minare il Suo potere nelle nostre vite.
Piuttosto che confessare o arrendersi nelle difficoltà ammettiamo la Parola di Dio, non importa quali siano le circostanze. Quando confessiamo ciò che crediamo siamo in completa armonia con il nostro credo e lo riconosciamo (ROM 10:9)

Ecco una lista di 12 situazioni in cui un persona piena dello Spirito non deve mai mollare. Ci è stata data l’armatura per resistere ai dardi infuocati del dubbio, usiamola!

LA MIA LISTA DEI “MAI PIÙ”

Per primo: Mai più dirò “non posso”, poiché “io posso ogni cosa in Cristo che mi fortifica” (Filippesi 4:13).

Secondo: Mai più ammetterò una mancanza, poiché “Or l’Iddio mio supplirà ogni mio bisogno, secondo le ricchezze sue in gloria, in Cristo Gesù.” (Filippesi 4:19).

Terzo: Mai più ammetterò di aver paura, poiché “Poichè Iddio non mi ha dato spirito di timore; ma di forza, e d’amore, e di correzione.” (2 Timoteo 1:7).

Quarto: Mai più ammetterò dubbio o mancanza di fede, poiché "Iddio ha distribuita a ciascuno la misura della fede" (Romani 12:3; Efesi 4:7).

Quinto: Mai più ammetterò debolezza, poiché “Il Signore è la forza della mia vita”(KJV) (Salmi 27:1) e “ma il popolo di quelli che conoscono l’Iddio loro si fortificherà, e si porterà valorosamente.“ (Daniele 11:32).

Sesto: Mai più ammetterò la supremazia di satana nella mia vita, poiché “perciocchè maggiore è colui ch’ è in me, che quello che è nel mondo.” (1 Giovanni 4:4).

Settimo: Mai più ammetterò una sconfitta, poiché " Iddio fa che sempre trionfo in Cristo." ( 2 Corinzi 2:14).

Ottavo: Mai più ammetterò mancanza di saggezza, poiché “Gesù Cristo mi è stato fatto da Dio sapienza” (1 Corinzi 1:30).

Nono: Mai più ammetterò malattia, poiché “per i suoi lividori io ho ricevuta guarigione.” (Isaia 53:5) e “Gesù ha prese sopra di sè le mie infermità, ed ha portate le mie malattie.” (Matteo 8:17).

Decimo: Mai più ammetterò preoccupazioni e frustrazioni, poiché “gettando sopra lui tutta la mia sollecitudine; perciocchè egli ha cura di me“ (1 Pietro 5:7). In Cristo sono libero da preoccupazioni.

Undicesimo: Mai più ammetterò servitù, poiché “dove è lo Spirito del Signore, ivi è libertà” (2 Corinzi 3:17). Il mio corpo è il tempio dello Spirito Santo.

Dodicesimo: Mai più ammetterò condanna, poiché “Ora dunque non vi è alcuna condannazione per coloro che sono in Cristo Gesù” (Romani 8:1). Io sono in Cristo, pertanto sono libero da ogni condanna.

Alcune scritture sono parafrasate dalla Bibbia secondo Diodati.
Fonte: "What You Say is What You Get" by Don Gossett