Gettare Luce sui Spirito menzognieri

 

 “Il labbro veridico è stabile in perpetuo, ma la lingua bugiarda non dura che un istante." (PROV 12:19)

Quando una bugia viene eliminata, il nemico non ha più posto, quindi vale la pena preservare la verità e eliminare le bugie. Una bugia non viene dal nulla. Essa utilizza il terreno del cuore umano. Le bugie, come le erbacce, crescono fra le piante proprie del giardino, rubando le risorse e soffocando la crescita delle cose buone. Inoltre, proprio come le erbacce, un buon giardiniere le strapperà via non appena esse spuntano dal terreno. Dobbiamo imparare a distinguere velocemente una bugia.

La verità ha un contesto, e tale contesto è la Bibbia. Forse questo è il primo e più semplice contrasto da delineare tra la verità e le bugie. Nessun bugiardo vorrebbe che si arrivi alla fonte d’origine! Chiunque può citare un brano delle Scritture per provare più o meno ogni questione. Il “padre delle menzogne” (Giov 8:44), cercò di ingannare Cristo estrapolando la verità dal suo contesto (Matt 4:1-11). Satana rovinò il genere umano cominciando con una bugia, ed ancora oggi ci prova. Solo la verità porta la vera fede.

Le bugie sono falsificazioni della vera fede. La fede deriva dall’ascolto; anche le bugie derivano dalle parole, ma non dalla Parola di Dio. Tristemente, proprio come la fede, le bugie ispirano azioni. Come la fede, una bugia richiede che si abbandonino altre opzioni. Le persone fanno sacrifici per la fede, perché sanno che stanno facendo la scelta giusta. Un sacrificio per una bugia è una cieca presunzione. Quando si crede ad una bugia, essa sembra essere la scelta giusta. Ma la differenza sta nel raccolto. La fede produce cose buone, mentre una bugia tradisce e non porta a nulla. Più velocemente si elimina la bugia, tanto minore sarà il danno da essa causato.

I bugiardi (quelli nelle mani della falsità), mentono perché non hanno alcuna reale speranza. Mentire significa ammettere che non dai ascolto a Dio, o peggio, che non Gli obbedisci. La falsità, la presunzione, la assunzione, qualsiasi cosa che possa portare una persona a credere in una miscredenza, è una bugia. Quelli che vivono nella luce hanno una speranza costruita su una reale ed onesta aspettativa radicata nella realtà che verrà. I bugiardi hanno una prenotazione nel lago di fuoco (APO 21:8). Nelle persone che le accettano, le bugie apportano il giudizio siccome riemprono la mente con follie e permettono al diavolo di bloccare la verità prima che si possa manifestare oppure, peggio ancora, di non raggiungere la fine. Una bugia va ad occupare il posto che spetta alla verità.

È stata stabilita la dispensa di una vita piena di crisi spirituali. Aprire una lattina di bugie è come guardare in una scatola vuota. Nello stesso momento in cui la fame spirituale dovrebbe essere nutrita, non c’è nulla. I bugiardi che non si pentono ingannano se stessi credendo che tutti siano come loro. Molti bugiardi non capiscono quanto sia negativo il mentire fino a quando non vengono giudicati per l aloro falsa testimonianza. Le bugie sono in un certo senso radioattive, in quanto infettano la mente ed il corpo di coloro che le usano. Più notti dormi con una bugia, tanto più infetto sarà il tuo animo. Ci sono alcuni che non sono capaci di fare la differenza tra la verità e una bugia, anche quando vengono a confrontarsi faccia a faccia con entrambe.

Le bugie sono l’oppio della povertà. Le bugie ci intorpidiscono dalla consapevolezza di debolezza e mancanza. Esse sono come mattoni vuoti sulle fondamenta, e così sono coloro che vivono di esse. Nel momento in cui si fa pressione su questi blocchi vuoti, essi crollano. Costruite sulle bugie, e la struttura cadrà. Quando cerci di trarre qualcosa dal nulla, troverete solo macerie. Ora, invece hai immondizia da spazzar via solo per tornare al nulla. A coloro che non hanno nulla, sarà portato via anche quello che a loro sembrano di avere (LUC 8:18).

La menzogna ha un costo che non ci possiamo permettere. Non puoi avere rapporti con Dio e con gli uomini attraverso le bugie, ma solo tramite l’onestà e l’umiltà. L’affidabilità è un terreno di prova per avanzare. Non è la messa in pratica dell’abilità ma piuttosto la capacità di maneggiare la responsabilità che determina il tuo futuro. Il tuo dono ti potrà fare spazio e metterti davanti ai re (PROV 21:6), ma per poter stare in tale posizione devi lasciare la menzogna alle tue spalle. Trova un modo per dire la verità. Se menti, allora cerca un modo per autodenunciarti. Altrimenti nessuno si fiderà di te, nemmeno te stesso.

I bugiardi confidano solo nelle apparenze esterne, perché è tutto ciò che possiedono. Essi si atteggiano e fingono, cercando l’approvazione di coloro che hanno una sostanza legittima. Ricorda, gli ingannatori sono affamati, ma sono vuoti. I bugiardi cercano l’approvazione del virtuoso, come una falena cerca la luce. I bugiardi ammirano quelli che sono diversi da loro, proprio come Giuda Iscariota seguì il Signore. Per un bugiardo, appartenere ad una chiesa significa essere onesto. È come se lo stare in un hangar ti facesse diventare un aereo. Sebbene sia ridicolo, per un bugiardo ciò è vero. In quanto le apparenze sono le sole verità che il bugiardo possiede, poiché essi sono i più ingannati. Quando satana entra nella mente di un bugiardo, bisogna avere gli occhi di Cristo per vederlo accadere, proprio come Gesù lo vide attraverso Giuda durante la Pasqua ebraica (GIOV 13:27-28).

I bugiardi impentinenti non diranno mai la verità. Loro imbrogliano, truffano. Se scoperti, essi non cambiano intimamente, ma solo esteriormente. Quando vengono espulsi, i bugiardi impentinenti cercano di trovare un altro posto dove poter mentire di nuovo liberamente. I bugiardi perpetui devono essere rigettati. Devono essere scacciati, proprio come Giuda fu allontanato dalla prima comunione. Noi dovremmo tenerci lontani da coloro che non vogliono allontanarsi dalla menzogna. Non si può fare nulla per aiutare chi si rifiuta di ammettere il suo problema.

Fai attenzione a non classificare il debole con il bugiardo. Non importa quante volte cadino, ma se loro chiedono il perdono, allora possono essere subito ristorati. Abbraccia il debole nell’amore di Dio. I peccatori hanno perduto la gloria di Dio, di solito lo sanno e spesso sono i primi ad ammetterlo. Disubbidendo hanno fatto del male a se stessi e di solito anche agli altri. La trasgressione può avere gravi conseguenze e un effetto duraturo, ma questo non fa del trasgressore un bugiardo empio. Di nuovo, il debole può essere perdonato, ristorato, recuperato. Chi siamo noi per negare la grazia? Prendi in considerazione te stesso e la tua fragilità in assenza dello Spirito Santo (Gal 6:1).

Abbandona i bugiardi incalliti. Un cuore sanguinante agevola i bugiardi ignorando le loro bugie. La menzogna non può essere ignorata né giustificata. È una radice di auto-inganno nell’anima che nutre lo spirito menzognero. Questo cammino garantisce un cuore infranto. Prega per loro, confortali, sostienili quando cadono, ma non essere complice dei bugiardi stando in silenzio. L’associarsi passivamente con i bugiardi è debilitante e negativo per l’anima di chi vuole procedere in Cristo. Non li influenzerai con la tua integrità visibile. AL CONTRARIO un bugiardo trarrà sicurezza dalla tua onestà. I bugiardi si sentono a posto con se stessi PERCHE’ qualcuno, come te continua ancora a stare loro vicino. Non farai del bene né a te né al bugiardo continuando a stargli attorno.

L’onestà è l’inizio della guarigione. Umiliare se stessi rompe il potere di una bugia. Il predicatore deve liberarsi del suo stesso peccato. Il capo deve smettere di derubare i suoi impiegati. Il marito deve comportarsi fiduciosamente con la moglie. Alcuni non possono mai tollerare l’onestà, perchè aspettano troppo tempo per averne l’esperienza. È una pillola amara da mandare giù perché l’effetto positivo apparirà solo con il tempo. Una bugia ci permettere di evitare le nostre responsabilità al momento, cioè quando dobbiamo affrontarle. Una bugia può rendere il momento più facile, ma riempie il tuo futuro di male e conduce all’eternità all’inferno. L’inganno rende l’anima priva di aspettative, senza legittimo coraggio ed autorità, immature con abilità sottosviluppate, senza un posto dove stare fermo. Una bugia è come un ladro, che tradisce il suo oste.

Noi tutti dobbiamo fare luce sulle bugie, se esse devono essere rimosse… Specialmente se quelle bugie sono proprio le nostre (GIOV 3:19-21). L’onestà non basta, dobbiamo dare tutto per la verità (PROV 23:23). Per passare ad un modo di vita onesto, una persona deve fare di più che dichiarare un comportamento onesto. L’onestà senza verità è una trappola di orgoglio autogiustificato che può deviare l’animo penitente (ROM 10:3-4). L’essere costantemente auto-critico può solo per un periodo tenerti lontano dal mentire, ma questo spirito rimanerà davanti a te (COL 2:23). Pentimento significa ritornare al Signore così come allontanarsi dal peccato (GIAC 4:7-8). I bugiardi pentiti sono immediatamente trasparenti nelle loro relazioni (2 COR 7:10-11). Loro sono presenti, costruiscono, si impegnano per qualcosa che va al di là di se stessi e portano a termine le cose. Sono liberi di crescere in Cristo avendo sopraffatto lo spirito del mondo (1 GIOV 4:4).

Questa è una chiamata per tutti i seguaci di Cristo, specialmente i Suoi leaders, ad abbandonare l’inganno e la menzogna di ogni genere. Dobbiamo veramente rinunciare e rifiutare lo spirito menzognero. Dobbiamo mantenere le cose di Dio in un modo onorabile ed aperto (2 COR 4:2). La rimozione di uno stile di vita fatto di bugie include la preghiera, la disciplina e l’affidabilità. Sii molto più deliberato prima di parlare, e sii estremamente intollerante verso la tentazione di mentire. Le bugie sono pigre e c’è da lavorare, per cui non sarà facile!

Tu ami Dio più di ogni menzogna idolatra! Tu sei motivato ad essere puro agli occhi di Dio e seguire questa strada davanti agli uomini! Nel timore del Signore cedi la tua lingua allo Spirito Santo! Se vuoi essere libero da false protezioni e falsa pace, allora sottomettiti all’Unico che veramente dona la pace che il mondo non puo portarti via. Qualsiasi altra via, quindi è una bugia.

"Le labbra bugiarde son cosa abbominevole al Signore; Ma coloro che operano in verità son graditi da lui." (PROV 12:22)

da Jim Pelletier

Fonte: “Church Growth International” (autunno 2004)