Cristo l’incomparabile

GESU, IL CRISTO, nato da una vergine circa 2000 anni fa, fu cresciuto nell’oscurità.

Egli non possedeva né ricchezze né un alto standard sociale. I suoi parenti non davano molto nell’occhio, e Lui non ebbe un’ educazione formale. Durante la sua infanzia, ha sbalordito un re, nell’adolescenza ha meravigliato i dottori e da adulto ha gestito il corso della natura, ha camminato sulle acque come se fossero un pavimento, ed ha fatto azzittire il mare.

Egli ha guarito la gente senza medicine nè ha preso soldi per i Suoi servigi.  

Egli non scrisse mai un libro, ma sono stati scritti più libri su di Lui che su qualunque altra persona. I suoi discorsi ed insegnamenti sono stati tradotti in più di 1000 lingue ed hanno avuto un grado di diffusione più grande di qualunque altra opera esistente.

Egli non scrisse mai una canzone, ma ha fornito il tema per molte canzone più di tutti cantautori messi insieme.  

Egli non ha mai fondato un college, ma tutte le scuole messe insieme non possono vantarsi di avere così tanti studenti.

Egli non ha mai comandato un esercito, né mai chiamato alle armi un soldato, né usato una pistola, eppure nessun leader ha avuto così tanti volontari al Suo servizio, che hanno costretto i ribelli ad abbandonare le armi ed arrendersi senza che ci fosse nemmeno uno sparo.   

Egli non ha mai praticato la psichiatria, eppure ha guarito molti cuori infranti di qualunque altro dottore.

Un tempo, ogni settimana i meccanismi del commercio smettono di girare e la gente si dirige alle assemblee di adorazione per rendergli omaggio e rispetto.

I nomi dei valorosi capi di stato greci e romani del passato sono ormai dimenticati. I nomi di scienziati, filosofi e teologi sono ormai passati, ma il nome di questo uomo è ancora presente. Sebbene ci siano 2000 anni di differenza tra la gente di questa generazione e la scena della Sua crocifissione, Egli è ancora vivo.  

Erode non riuscì a distruggerlo, e la tomba non poté trattenerlo.

Dio Lo ha fatto risuscitare.

Egli è lì forte all’apice della Gloria dei cieli, proclamato da Dio, conosciuto dagli angeli, adorato dai santi, e temuto dai demoni, come il vivente, il Cristo personale, nostro Signore e Salvatore.