Costumi & Etichette

Buone maniere generali

• Pensa prima agli altri. (FILEM 2:4-5; ROM 12:10)
• Sii ospitale ed amichevole. (1 PIET 4:9; ROM 12:13; PROV 18:24)
• Dii sempre: “Grazie”, questo è un modo per compiacere gli altri ed una delle chiavi delle buone maniere; non dimenticare di dire anche “Chiedo scusa ”, “Per favore”, “ Prego, non c’è di che”, “Ciao”, “Arrivederci ”. (COL 3:15; 1 TESS 5:18; 3 GIOV 14)
• Non essere presuntuoso, arrogante o grossolano, contieniti sempre. Lascia che le tue
azioni parlino per se stesse. (TITO 1:8; 1 COR 13:4-5)
• Ascolta prima di parlare. Non interrompere mai. Guarda le persone negli occhi ed ascolta attentamente. (GIAC 1:19)
• Prima di parlare agli altri considera quali effetti le tue parole potrebbero avere. Non dire cose spensierate e scortesi. Fermati e soppesa le tue parole attentamente e dille con una “certa gentilezza” (PROV 15:23; PROV 12:25; PROV 25:11)
• Non parlare mai sotto voce, poiché ciò fa sì che la persona che non può sentire si senta tagliata fuori. (SALM 41:7)
• Non indicare né fissare, specialmente le persone con disabilità fisiche o le persone “diverse”. (FILEM 2:3; ROM 2:11)
• Ringrazia sempre e mostra apprezzamento per i regali, l’aiuto. Scrivi bigliettini di ringraziamento piuttosto che spedire una email per dimostrare il tuo apprezzamento. (COL 3:15; EFES 5:20)
• Fai complimenti, una regola fondamentale delle buone maniere è quella di dare. (ATTI 20:35)
• Sii premuroso e non mettere nessuno in imbarazzo, tratta gli altri come tu vorresti essere trattato, e pensa a come poterli mettere a loro agio. Non umiliare mai nessuno con scherzi crudeli o con un soprannome non ben accetto. (1 COR 13:4; FILOM 2:4; LUC 10:27)
• Non criticare o lamentarti, una persona di buone maniere va aldilà del criticare gli altri o di lamentarsi sulle circostanze. La negatività sotto qualsiasi forma deve essere evitata. Se senti delle chiacchiere, non unirti ad esse, sii indifferente. Se non sei d’accordo con gli altri, dimostralo in modo rispettoso. Non attaccarli né condannarli verbalmente (1 COR 13:5-7; FILEM 2:14; EFES 4:29)
• Non ti agitare mai. Sii come una calma e felice influenza in ogni situazione di tensione e mantieni la tua compostezza. (PROV 16:32; SALM 37:8)
• Abbi rispetto per il tempo delle altre persone e sii puntuale. Se dai un appuntamento arriva in tempo o perfino un po’ prima. Se farai tardi, avverti sempre con un colpo di telefono. Non arrivare mai prima ad un invito. Il tuo ospite potrebbe ancora essere impegnato nel vestirsi. (EFES 5:16; MATT 5:37)
• Quando dai la tua parola o prometti qualcosa bisogna per forza mantenerla; oppure di alla persona a cui hai fatto la promessa che non puoi più farlo in anticipo cosi da non creare nessuno danno. La tua spiegazione sul perché non puoi più mantenere la tua promessa deve essere perfettamente accettabile e non dovuta ad un tuo errore (GIAC 5:12; ECCL 5:4-5)
• Se prendi in prestito una cosa dovresti trattarla con molta attenzione come se fosse tua. Essa dovrebbe essere restituita prontamente ed, per quanto è possibile, in condizioni migliori di prima. Quando qualcuno ti presta del denaro e tu devi restituire questo prestito MAI dimenticare né posticipare questo pagamento. (DEUT 23:21)

In pubblico

• Presentati sempre agli altri.
• Sii di aiuto. Apri le porte alle persone circonstanti (indipendentemente dal sesso). Gli uomini dovrebbero sempre aprire le porte alle le donne. (EBR 13:16; 1 PIET 3:7)
• Non fare tante domande personali o invasive alle prime occasioni quando si incontra una persona. (FILEM 2:3)
• Non fare commenti verso nuovi conoscenti sulla base delle apparenze esterne o dei vestiti in modo negativo. Se non puoi fare alcun complimento è meglio non dire nulla (SALM 12:5; PROV 11:22)
• Se ti trovi in un gruppo misto, saluta sempre per prima i più anziani e le donne.
• Non ti indirizzare alle persone anziane chiamandole per nome, a meno che loro non te lo abbiano specificatamente richiesto. Stai in piedi quando una persona più grande od un ospite entra nella stanza e non sederti fino a che tu non abbia offerto loro un posto dove sedere (1 PIET 5:5)
• Se una persona anziana entra su un autobus od un treno, la persona più giovane deve offrirgli il posto a sedere. (LEV 19:32)
• Un uomo dovrebbe sempre far entrare prima la donna in una stanza. (1 PIET 3:7)
• Al ristorante/cena ufficiale: l’uomo sposta la sedia dal tavolo offrendo il posto alla donna. (1 PIET 3:7)
• Quando bisogna andar via, gli uomini dovrebbero aiutare le donne ad indossare i propri cappotti o giacche. (1 PIET 3:7)
• Le ragazze/donne dovrebbero sempre vestirsi in modo modesto (1 TIM 2:9)
• Indossa abiti carini e puliti la domenica.
• Stai in piedi quando viene suonato l’inno nazionale. Mostra rispetto per la bandiera..
• Sii coinvolto in diverse organizzazioni di servizi comunitari. (MATT 5:16; TITO 2:14)

A casa / con gli ospiti

• Presenta gli ospiti a tutte le persone presenti in casa. (1 PIET 4:9)
• Offri qualcosa da bere (un bicchiere di acqua, una tazza di tè / caffè) a chiunque entri nella tua casa/ufficio. (EBR 13:2)
• Non continuare a guardare la televisione o navigare in rete se hai un ospite.
• Abbassa il volume della musica o della TV quando qualcuno sta parlando o cerca di dormire.
• Indossa vestiti puliti in casa. (GEN 35:2; LEV 6:11)
• I bambini dovrebbero imparare sin da piccoli a dare una mano nelle faccende di casa e a prendersi le proprie responsabilità. (DEUT 6:7; ESOD 20:12)
• I bambini dovrebbero alzarsi in piedi quando il loro padre o delle persone più grandi entra nella stanza. Loro non dovrebbero restare seduti, per esempio di fronte alla TV. Loro dovrebbero offrire anche i posti a sedere più comodi agli adulti. (COL 3:20)
• I saluti dovrebbero essere brevi e calorosi quando tu sei l’invitato. Quando hai degli invitati resta con loro mentre vanno via rendendo la loro visita piacevole fino alla fine. (FILEM 2:3; 1 PIET 4:9)

Buone maniere a tavola

• Abbigliati in modo decente e presentabile. Anche se fa molto caldo non sederti mai a tavola senza una maglia.
• Lavati le mani prima e dopo il pasto. (ESO 40:31)
• Aspetta fino a quando il tuo ospite ti dica dove sedere. Aspetta che tutti si siano seduti prima di sedersi. Se si recita la preghiera di ringraziamento, aspetta finchè sia completata. Comincia a mangiare solo dopo che la persona che ti ospita ha cominciato.
• Se il pranzo non è un buffet, allora aspetta fino a quando tutti siano stati serviti prima di cominciare a mangiare. Ciò è segno di considerazione. Non riempire troppo il tuo piatto per non sembrare ingordo. È meglio prenderne di meno e chiedere il bis.
• Quando sei seduto poni il tovagliolo sul grembo.
• Siedi in posizione retta senza inclinarti.
• Metti entrambe le mani sul tavolo, ma non i gomiti.
• Usa sempre il tovagliolo per pulire la bocca (ricorda che va usato solamente per pulire la bocca) e quando non lo usi ponilo sul grembo.
• Comincia con le posate che sono più lontane dal tuo piatto proseguendo verso il piatto.
• Mangia lentamente, ma fai compagnia al tuo ospite. Inoltre non riempire la bocca di cibo, è grossolano. Non parlare né bere con la bocca piena, né leccare le dita.
• Usa sempre una forchetta a meno che il cibo non possa essere mangiato con le mani, e tieni il coltello lontano dalla tua bocca.
• Se mangi dei panini tagliali con un coltello durante la colazione, mentre a cena bisogna spezzarli con le mani prima di spalmarvi sopra del burro. (referito alle abbitudini di mangiare il pane nel mondo anglosassone)
• Prendi una fettina di burro dal piatto di portata e mettilo nel tuo piattino per il burro od in un altro piatto. Il coltello dovrebbe rimanere nel piatto di portata del burro.
• Assicurati di fare i complimenti alla padrona di casa per la cena che ha preparato (od ai cuochi). Non fare nessun commento negativo che possa ferire i sentimenti.
• Dì sempre “grazie” quando ti è servito qualcosa. Ciò mostra apprezzamento.
• Si mangia ciò che è offerto sulla tavola (1 COR 10:27 ; 1 TIM 4:4)
• Chiedi direttamente le cose che desideri piuttosto che allungare la mano od indicare con il dito: non fare troppo rumore. Mastica a bocca chiusa, e non parlare con la bocca piena!.
• Se ti viene offerto un bis, prendine se hai ancora fame. Non chiedere mai del bis se sei degli invitati.
• Chiedi scusa se hai bisogno di andare al bagno. Scusati anche se devi rimuovere del cibo dai denti, o se devi soffiarti il naso etc. Comunque, ad una cena ufficiale dovrai eventualmente aspettare fino a quando la persona che ti ospita non ti abbia scusato.
• Prendi il tuo piatto e portalo in cucina. Aiuta a sparecchiare il tavolo (fatta eccezione per le cene ufficiali).

I bambini

• I bambini devono parlare solo se sono interpellati. Come regola, i bambini dovrebbero essere visti ma non farsi sentire. (COL 3:20)
• I bambini non devono interrompere se gli adulti stanno parlando. (EFES 6:1)
• Ai padri spesso vengono offerte le parti migliori del cibo. (1 TIM 5:17)
• Non giocate mai con il cibo.
• Non maneggiare o lanciare utensili.
• Non rubare il cibo dal piatto di un altro.
• Lascia da parte giocattoli, libri o animali quando mangi!
• Non leggere mentre mangi.

Buone maniere al telefono

• Quando il telefono suona rispondi chiaramente ed educatamente, per esempio: “Pronto, parla Giovanni.”
• Quando la telefonata è per un’altra persona, rispondi chiaramente: “Un attimo per favore”. Se la persona cercata non è lì, chiedi alla persona che ha chiamato se vuole lasciare un messaggio. Chiedi anche il suo nome ed il suo numero in modo che possa essere contattato dopo. Scrivi questi dati per non dimenticarli su un foglio.
• Lascia che il telefono della persona a cui stai telefonando squilli 6-8 volte prima di riattaccare, magari questa persona potrebbe essere occupata od impossibilitata a rispondere immediatamente.
• Non riattaccare mai in modo scortese. Permetti sempre alla persona che hai chiamato di riattaccare per prima.
• Non occupare il telefono troppo a lungo poiché anche gli altri potrebbero aver bisogno di usarlo o qualcuno potrebbe cercare di contattarti.
• I cellulari dovrebbero essere spenti o messi su “vibrocall”/“silenzioso ” durante i pasti, al cinema etc…

di Tina Lee

Fonte: ‘Manners To Grow On: A How-To-Do Book For Boys and Girls’, Doubleday & Co., USA (1955)