Amministrazione

Uno studio biblico preparato particolamente per essere usato da un gruppo o da una singola persona a casa

L’amministrazione è un argomento trascurato che è essenziale per la crescita e la maturità cristiana. È giunto il momento per tutti noi cristiani di capire che la VERA FELICITÀ e la VERA GIOIA possono solo essere conosciute attraverso LA CONOSCENZA E L’OBBEDIENZA ALLA PAROLA DI DIO. Conoscere la Parola di Dio apre verso di noi un mondo di responsabilità.

Considerando questo argomento dobbiamo renderci conto che esso influenza la vita di tutti noi e i comportamenti: LA VITA IN FAMIGLIA, LA VITA LAVORA-TIVA, LA VITA DI CHIESA. Iniziamo chiedendo:

Che cos’è l’amministrazione?

La definizione data in molti Dizionari Biblici  è che essa è l’uso di beni materiali ed abilità in un dato tempo appropriato e sistematico, basato sul fatto che queste cose ci vengono fiduciosamente concesse da Dio perché siano usate per servirLo e per il Suo Regno.

Un’altra definizione dice che è un modo di vita. Il riflesso del possesso di Dio di una persona, dei suoi poteri, delle sue proprietà e l’uso che se ne fa in fede per estendere il Regno di Dio in questo mondo. Per meglio comprendere queste definizioni abbiamo bisogno di vedere la differenza tra “possesso” e “amministrazione”.

a) Possesso

Dio possiede ogni cosa. Considerate le seguenti scritture:

"... padrone dei cieli e della terra." GEN 14:19-22
 
"All'Eterno appartiene la terra e tutto ciò che è in essa, il mondo e i suoi abitanti." SALM 24:1

"I cieli sono tuoi, anche la terra è tua; tu hai fondato il mondo e tutto ciò che è in esso" SALM 89:11

b) Amministratione

Noi non SIAMO POSSESSORI, MA AMMINISTRATORI, RESPON-SABILI E RITENUTI RESPON-SABILI. Qui di seguito due storie a proposito di “ESSERE RITENUTI RESPONSABILI”:

MATT 25:14-30: la Parabola dei talenti – l’uomo che non fece nulla con il suo talento fu.

LUC 19:11-26: La Parabola dei soldi (monete). Ognuno fu responsabile dell’uso saggio e proficuo di quello che gli fu affidato.

Dio è il possessore che ci ha affidato determinate cose perché siano usate per estendere il Suo Regno. Noi siamo ritenuti responsabili verso Dio del nostro comportamento e dell’uso di quello che Egli ci ha dato. Quindi noi chiediamo:

Che cosa ci ha affidato Dio?

Dio ci ha affidato, per la Sua Gloria e per estendere il Suo Regno, l’uso di:

a) VITA. (cosa che tu hai ricevuto).

Dio creò l’uomo (GEN 1:27-28). Egli (Dio) ha dato a tutto la vita ed il respiro (ATTI 17:25). La vita è un dono che non dobbiamo sprecare.

b) TEMPO. (ciò che ti è stato assegnato). L’uomo pigro che perde tempo deve aspettarsi povertà (PROV 24:30-34). “Insegnaci dunque a contare i nostri giorni, per ottenere un cuore savio.” (SALM 90:12). Il tempo di cui Dio vorrà renderci responsabili.

c) POSSESSIONI. (cosa che Dio ti ha affidato per usarle per la Sua Gloria).

Non vi fate tesori sulla terra. (MATT 6:19-21). Il pensiero non è quello di avere dei possedimenti, ma di usare quello che possiedi per il Regno di Dio (Vedi anche COL 3:1-2).

d) FINANZE. (ciò per cui lavorate).

Il modello è di dare “in base alle sue entrate.” (1 COR 16:1-2).

Ora occupiamoci di quest’altra cosa:

Cosa rende buoni amministratori?

Quello che Dio cerca nell’amministrazione, e ricordate che influenza anche la nostra vita di Chiesa:

a) FEDELTA. “siate fedeli” (1 COR 4:1-2). Noi dobbiamo essere fedeli a Dio; all’uomo; alla Chiesa. Dobbiamo dimostrare gli effetti del Vangelo attraverso la nostra fedeltà ad esso. Dobbiamo essere affidabili.

b) PROTEZZA ALL’APPRENDI-MENTO. Il salmista dice, “O Eterno, insegnami la tua via e guidami per un sentiero piano, a causa dei miei nemici.” (SALM 27:11). Un atteggiamento del tipo “Lo so” non dovrebbe essere mai manifestato da coloro che sono amministratori di Dio. Il segno di un uomo o di una donna che cercano di essere buoni amministratori di Dio è che essi si faranno sempre insegnare le cose. Loro avranno anche un….

c) DESIDERIO DI SERVIRE (AVERE UN MINISTERO). "…per amore servitevi gli uni gli altri.” (GAL 5:13). “per onore preferitevi gli uni gli altri.” (ROM 12:10). Se c’è una cosa in cui noi falliamo è un problema di tutti. Noi ci preoccupiamo di coloro che appartengono alla nostra zona o cerchia di amici, ma se l’aiuto viene richiesto dall’esterno  vacilliamo. Oh servire come Cristo servì! Il cuore di Cristo era il cuore di un servo: LUC 22:27.

d) VOLONTA DI DONARE "Date e vi sarà dato" (LUC 6:38). Se noi siamo scarsamente attaccati ai nostri possedimenti; se noi capiamo che niente di quello che abbiamo ci appartiene veramente, noi saremo dissolutamente attaccati a ogni cosa. Noi abbiamo bisogno di voler donare la vita, il tempo, i talenti, i possedimenti, i soldi; più diamo a Dio più riceviamo in cambio.

IN CONCLUSIONE, consideriamo:

La Responibilita Degli Amministratori (LUC 16:1-13)

Ci viene parlato di questo amministratore in:

V.1 Quando lui fu accusato di “dissipare i beni del suo padrone”.

V.2 Gli fu ordinato di fare un resoconto. “Rendi ragione” significa che noi non dobbiamo agire stupidamente nella vita senza tener conto di quello che Dio pensa del nostro modo di vita. Ma significa anche che noi dobbiamo usare i doni ed i talenti che Egli ci ha donato.

V.3 Vediamo la possibilità di  perdere le cose che ci sono state date.

“...rendi ragione della tua amministrazione”  LUC 16:2

Come dovremmo vivere: 1 PIET 4:7-11.

Noi dovremo fare un resoconto: ROM 14:12.

Non c’è posto nella vita cristiana per un comportamento del tipo “fa come ti piace”. Noi siamo responsabili verso Dio di vivere nel modo che Egli preferisce. Dio da per certo che saremo buoni amministratori di quelle cose che Egli ci ha affidato.

Di John King (Nuneaton)
Fonte: "Redemption Tidings" (March 1984)