Salvati e guariti grazie alla potenza del nome di Gesù!

Stewie e Margie, DRSAM - Perth, Scozia


Photo of Margie

Tutto iniziò quando una comunità chiamata Christian Assemblies comprò la casa vicino  a noi e diventarono i nostri vicini diretti. Con il tempo stringemmo amicizia con tutte queste persone che venivano da noi ad aiutarci a ristrutturare tutta la casa e il giardino. Più parlavamo e più  eravamo  incuriositi  da quanto Dio sarebbe stato reale ai tempi d’oggi, che la Bibbia sarebbe proprio la Sua Santa Parola e che tutto il credo sarebbe stato basato completamente sulle Scritture della Bibbia. I miracoli sarebbero ancora successi, guarigioni, cose da meravigliarsi, tutto sarebbe ancora successo ai giorni d’oggi. Mio marito Steward e io abbiamo scoperto il potere della preghiera.

 Lui aveva bevuto molto e un giorno mentre stava andando ad un concerto in macchina, egli pregò che il Signore di liberarlo  da questo ardente desiderio di bere, nel Nome di Gesù. Quando tornò a casa quella sera, mi chiese di dargli il suo solito bicchiere di wisky. Però non riuscì a berlo, perché il sembrava che avesse un sapore orribile. Lui si versò un altro bicchiere perché pensava che io ci avessi messo dell’acqua per errore, ma non cambiò nulla. Da quella sera non ha mai più voluto bere alcolici.

La stessa cosa  è successa a me riguardo al fumo. Non ho fatto altro che chiedere al Signore di togliermi quel desiderio ardente delle sigarette, nel nome di Gesù. La sigaretta che si avvicinò alle mie labbra mi causò la nausea. Da allora io non ho mai più toccato una sigaretta. E so che non ne toccherò mai più una.  Tutti e due sapevamo che Dio è vero  e che Lui ascolta le  preghiere e ci fecimo battezzare subito dopo. Sapevamo tramite la Bibbia che ci dovevamo pentire, essere battezzati e ricevere lo Spirito Santo ATTI 2:38.

Due notti prima che io fui salvata, Steward andò a prendere la mia piccola Bibbia nell’attico, che mia madre mi aveva regalato nel 1952 e vi aveva scritto una frase sulla prima pagina: “Confidati nell’Eterno con tutto il cuore, e non affidarti  alla tua ragione. Riconoscilo in tutte le tue vie, ed egli appianerà i tuoi sentieri.” PROV 3:5-6. La cosa che mi spaventò fu il capire che ci sarà il Giorno del Giudizio e dovremo tutti giustificarci davanti a Dio per quello che  abbiamo fatto nella nostra vita sulla terra.

Non devo dimenticare di citare che sono stata completemente guarita anche dalla agorafobia di cui soffrivo da  tanti anni. Grazie  Signore per questo grandioso miracolo! La paura di uscire da casa è sparita e adesso posso andare ovunque io voglia. È tornata anche la mia voce da cantante che mi aveva lasciata dicott’anni prima, a causa di questa fobia. Gloria al Signore per questa guarigione! Entrambi noi abbiamo sperimentato tanti miracoli e le nostre vite sono diventate così piene e significative con il Signore. Non le cambieremmo per nessun’altra cosa.

 

Post new comment