I nostri Credo

“Il Signore disse così: fermatevi sulle alture, osservate; e chiedete dei sentieri antichi, per saper quale è la buona strada e percorretela;e l’anima vostra troverà riposo. Essi al contrario affermarono:noi non seguiremo la strada giusta. Inoltre io che sono il Signore ho istituito le guardie per proteggervi, affinché voi attendiate il suono della tromba. Ma essi affermarono: noi non attenderemo il suono della tromba. Perciò, o genti, ascoltate; e tu, o raunanza, conosci ciò che è in loro. Ascolta, o terra. Ecco, io porterò il male tra questo popolo, il frutto dei loro pensieri; poiché non hanno ascoltato le mie parole, ed hanno rigettato la mia Legge." (GER 6:16-19).

“Non cancellare le parole che i tuoi padri hanno pronunciato nell’antichità.” (PROV 22:28)

Crediamo che la Bibbia è la Parola perfetta del Signore; che Gesù Cristo è la Parola di Dio fattasi carne; che è morto sacrificandosi volontariamente per Dio, e che Gesù esige che i suoi seguaci si pentano e rinascano a vita nuova (vai al capitolo sulla salvezza nella sezione delle FAQ)

Nel momento in cui il lettore è capace di voltarsi indietro di circa cento anni, oppure conosce bene la storia cristiana; “I nostri Credo” scritti dalle Christian Assemblies International (“CAI”) potrebbero sembrare abbastanza semplici nella comprensione ma anche antiquati se paragonati a quelli scritti precedentemente. Al giorno d’oggi, in ogni modo, con il cambiamento del modo di pensare e delle tradizioni; derivanti da una mancata conoscenza della Bibbia nei paesi cristiani occidentali, la sua lettura,quindi, potrebbe rappresentare una grande sfida.

Il verso 2:38 dal libro degli Atti è inciso sulla fonte battesimale nella cattedrale anglicana di S. Paolo a Melbourne in Australia.Il verso 2:38 dal libro degli Atti è inciso sulla fonte battesimale nella cattedrale anglicana di S. Paolo a Melbourne in Australia. Nonostante ciò la storia include in se testimonianza di un approccio totalmente diverso dei nostri predecessori cristiani. Se si ha la possibilità di visitare questa cattedrale anglicana bisogna dirigersi verso destra all’interno delle porte anteriori e incamminarsi verso la parte laterale, e lì si potrà ammirare la fonte battesimale, progettata per battezzare;su tale fonte sono incise le scritture degli ATTI 2:38. Gli antichi metodisti /wesleiani furono incoraggiati dal loro fondatore John Wesley ad inseguire i doni spirituali (Vai a 1 COR 12:1-10) ed inoltre incoraggiare alla preghiera in nuove lingue come faceva Martin Lutero. 1

Cento anni fa la Salvation Army (l’Esercito della Salvezza) diretto dal commando del Generale Booth annunciava: ”La Missione Cristiana si è riunita in Congresso per fare la Guerra. Essa ha organizzato un’ Esercito della Salvezza, per far sì che il Sangue di Cristo e il fuoco dello Spirito Santo raggiungano tutti gli angoli della terra.” Si assisteva a delle scene incredibili durante le congregazioni, dove un gran numero di persone stramazzavano al suolo folgorati dal potere di Dio, mentre il Generale Booth predicava. I convertiti quindi parlavano in nuove lingue e questi segni sono stati manifestati in tutta la storia cristiana.

CAI magazine advertisement

Il lettore che sfrutta il suo tempo per studiare gli insegnamenti di queste assemblee vedrà che “Il Messaggio di Israele” (oppure “L’Israele Britannico” come conosciuto più comunemente) concederà sapienza per chi desidera capire l’intenzione e il piano di Dio riguarda le nazioni di questo mondo. Comunque negli Stati Uniti e in altri paesi compresa anche l’Australia il movimento religioso denominato “Christian Identity Movement” (‘Movimento di identità cristiana’, C.I.M.) ha purtroppo esagerato nei riguardi del “Messaggio di Israele Nazionale” e si è focalizzato sopratutto su alcuni aspetti del Vecchio Testamento, che sono state ‘rinnovati' nel Nuovo Testamento. La cattiva interpretazione di alcuni passi delle scritture dell’Antico Testamento ha portato il C.I.M. a sottolineare il razzismo;tale interpretazione conduce ad affermare che Gesù è morto solo per le nazioni di colore bianco. La Bibbia ci sottolinea che Israele è la nazione che Dio elesse come nazione volta a dimostrare le sue intenzioni qui sulla terra, ma persino il Vecchio Testamento conferisce il permesso sia al popolo d’Egitto e alle altre nazioni di venerarlo al Tempio di Gerusalemme. Uno studio più approfondito in merito a ciò può essere fatto andando alla sezione Israele.

Gesù Cristo diede ordine ai suoi primi discepoli di girovagare e cercare “Le pecore perdute della casa di Israele” (MATT 10:6). Molti ministri religiosi oggi tendono a ‘spiritualizzare’ tali versi, e non ammettono che la maggior parte della Bibbia fu scritta per il popolo di Dio - il popolo di Israele e le nazioni giudaiche. Gloria a Dio, egli ha mandato il Suo Figlio per permettere a TUTTI noi di salvarci. Egli ha esteso la Sua magnifica salvezza a tutti quelli che invocano il Suo nome e si pentono indipendentemente dalla loro origine: ROM 9:6-8 e ROM 11:17-27: in questi versi è dimostrato chiaramente ciò di cui abbiamo appena parlato. Questi versi sottolineano inoltre che dobbiamo temere Dio e rispettarlo ed imparare a seguire i suoi modelli, cosi che non saremo cacciati via per colpa della nostra incredulità (o “disobbedienza” come predica il linguaggio originale greco della Bibbia).

Molte chiese cristiane sono confuse dalle idee estreme dei gruppi C.I.M.. La Parola di Dio predica obbedienza allo stato come è visto nei versi ROM 13:1-7. Se si seguono gli insegnamenti della chiesa si evitano episodi non proprio felici come quelli visti a Waco. Se il governo di un paese diventa cosi cattivo da vietare il cristianisimo le conseguenze sarebbero le stesse dei santi perseguitati da Nerone. Noi del CAI vorremmo che fosse chiaro che non abbiamo nessun rapporto con i gruppi della ‘Christian Identity Movement’, dal momento che loro nutrono dei pregiudizi nei confronti delle persone il cui colore della pelle non è bianco. Essi hanno una volontà di rivincita e di imposizione delle proprie idee religiose. Le idee appena esposte sono vietate dalla Parola di Dio e non appartengono al nostro salvatore Gesù Cristo, che si fece crocifiggere, e che ci comanda di perdere le noste proprie vite in caso di necessità. Siamo per di più anche molto scettici sulle “teorie cospirative” che sembrano scaturire dalle idee di tali gruppi.

Se si va su siti di chiese quali: The Assemblies of God, The Elim Pentecostal Church oppure The United Pentecostal Church (a parte la loro dottrina dell’ “unità”) ciò che affermano nelle loro dichiarazioni iniziali, le loro costituzioni e sulle loro pagine “I Nostri Credo” affermano praticamente gli stessi nostri principi fondamentali.

Le sezioni dedicate agli Studi della Bibbia su questo website fornirà al lettore una più completa descrizione di ciò che noi del CAI crediamo ardentemente. Comunque vogliamo focalizzare la tua attenzione su un aspetto della cristianità che è spesso trascurato o non considerato da molti credenti al giorno d’oggi, sia perché gli manca una vera coscienza delle loro origini, o perché sono traviati da false credenze. La Parola di Dio, nonostante i cambiamenti epocali, non cambierà mai.

“Perchè io sono il Signore che non cambio...” MAL 3:6.

“La scrittura non puo essere spazzata via...” GIOV 10:35

“Il cielo e la terra passeranno; ma le mie parole non passeranno.” LUC 21:33

Leggi e scoprirai ciò che solo pochi cristiani coraggiosi predicano oggi: I sentieri antici.

  • 1. .”In questo modo l’ arma di Dio fu sepolta ma le sue vittorie resteranno in eterno. Lutero è considerato a ragione il più grande evangelista dopo gli apostoli: siccome era pieno di amore per il Signore come Giovanni; così veloce nel compiere opera come lo era Pietro; cosi profondo nel pensiero come lo era Paolo; cosi dotato di parole e forte come Elia; cosi instancabile nei confronti dei nemici di Dio come lo era Davide: Lutero era inoltre profeta ed evangelista, sia oratore che interprete aveva tutti i doni della grazia, essendo una luce e un pilastro della chiesa. Egli sfoggiando un buon esempio di maniere tedesche e di comportamento cristiano nella propria casa; era conoscitore della lingua tedesca; semplice come un bambino in tutte le cose ma profondo in spirito; lavorando e faticando instancabilmente conferendo onore a Dio, il suo unico Salvatore. Spesso, in momenti di scoraggiamento, fú perseguitato e preso in giro, ma comunque sempre allegro; povero ma donatore di enormi ricchezze: Affinché la memoria di questo uomo giusto possa essere benedetta! Estratto e tradotto da Theodor Sauer, Geschichte der Christlichen Kirche (‘Storia della Chiesa Cristiana’) für Schule und Haus, Rudolf Kuntze Verlagsbuchhandlung, Dresda (1859), pagina 400.